Regione Lombardia: approvata la legge anti-delocalizzazione

Da ieri è legge il provvedimento per la tutela degli investimenti regionali e per il sostegno all’occupazione, che Confartigianato Lombardia ha fortemente auspicato e sostenuto,

Da ieri è legge il provvedimento per la tutela degli investimenti regionali e per il sostegno all’occupazione, che Confartigianato Lombardia ha fortemente auspicato e sostenuto, nel corso dell’iter di discussione in Consiglio Regionale.  La legge, illustrata in Consiglio Regionale dalla relatrice Sabrina Mosca (Forza Italia), mira a contrastare i processi di delocalizzazione, intervenendo sui processi di internazionalizzazione e salvaguardando i livelli occupazionali.

A questo scopo verrà operato un controllo delle agevolazioni finanziarie regionali, inserendo nei bandi a favore delle imprese l’obbligo del mantenimento dell’attività sul territorio regionale o in uno degli Stati dell’Unione europea per almeno 5 anni. Il mancato rispetto del vincolo comporterà la restituzione del contributo regionale.

Negli anni l’attenzione rispetto a quest’ultimo aspetto è sicuramente cresciuta ed è stato già oggetto di attenzione sia da parte dell’ordinamento comunitario, che ha riconosciuto la necessità di politiche volte ad incentivare la permanenza delle imprese nei territori di origine, che nazionale. Ora anche Regione Lombardia ha una legge che tutela l’economia del territorio, e in particolare la filiera dell’indotto delle imprese che delocalizzano la propria produzione
“Come Associazione di rappresentanza delle MPI, che ricordiamo in Lombardia rappresentano il 97,8% del tessuto imprenditoriale, e che certo non sono imprese delocalizzanti, siamo fortemente convinti che il fenomeno delle delocalizzazioni produttive va fortemente contrastato in quanto provoca criticità sull’occupazione, nonché pesanti ricadute sulle MPI che operano nell’indotto, e la cui produzione è strettamente legata alle imprese delocalizzanti, e quindi un generale impoverimento produttivo e industriale dei territori”, commenta Eugenio Massetti, Presidente di Confartigianato Lombardia. “Accogliamo quindi con favore il provvedimento, ringraziando il Consiglio Regionale per aver dato ascolto a un’esigenza fondamentale per le piccole imprese lombarde”.