top of page

Home

DONNE IMPRESA - L'esortazione a investire sul lavoro per garantire dignità #25novembre


Donne Impresa Confartigianato, che rappresenta 85.000 imprenditrici, aderisce alla Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

In particolare, il Movimento Donne Impresa Confartigianato Lombardia sostiene l’azione di sensibilizzazione verso una consapevolezza più forte della dignità e del valore di ogni persona che, in una prospettiva costruttiva di futuro, si consegna alle nuove generazioni:

“Se mai abbasserò la testa, sarà solo per ammirare le mie scarpe” è la campagna della Federazione lombarda con il suo Movimento Donne Impresa.


Nell'immagine una bimba con lo sguardo fiero che porta le scarpe rosse, simbolo riconosciuto della lotta contro ogni violenza sulle donne. È il futuro che accompagna per mano il presente, la madre, a una nuova coscienza di quanto ogni persona sia unica e preziosa. Un messaggio che nasce dalla consapevolezza che la violenza si combatte mettendo le donne nelle condizioni di poter scegliere il proprio destino attraverso il diritto allo studio, al lavoro e una migliore conciliazione vita-lavoro, partendo dall’educazione delle nuove generazioni.


La campagna viene promossa e valorizzata anche da tutte le territoriali di Confartigianato Lombardia sui mezzi di comunicazione, a partire dai portali e dai social, riprendendo con l’hashtag #NONSEIDASOLA promosso da Regione Lombardia.


“Abbiamo invitato i nostri imprenditori e le nostre imprenditrici a condividere la campagna per testimoniare quanto possa fare il mondo economico, dal punto di vista della sensibilizzazione e anche della prevenzione alla sopraffazione – ha dichiarato la Presidente di Donne Impresa Confartigianato Lombardia, Anna Maria Piccione - La violenza si previene anche rendendo le donne consapevoli del loro valore, del loro talento, consentendo di esprimerlo in un’attività d’impresa e liberandole così da soggezione psicologica e condizionamenti di tipo economico”.

Da Donne Impresa, in questo 25 novembre, l’esortazione a investire sull’occupazione delle donne, in particolare sostenendo l’imprenditorialità femminile, sia nelle fasi di avvio dell’azienda che nel passaggio generazionale, promuovendo un’efficace rete di servizi per favorire la conciliazione lavoro-famiglia e il welfare territoriale; con un’attenzione particolare alla formazione delle competenze delle nuove generazioni, poiché su 1,1 milione di Neet under 35, ben 820mila sono donne. Donne Impresa Confartigianato fa rilevare che l’Italia è al primo posto in Europa per numero di imprenditrici e all’ultimo per tasso di occupazione femminile. Le donne italiane sono infatti le più intraprendenti d’Europa, con 1,4 milioni di lavoratrici indipendenti, davanti a 1,2 milioni della Francia e a 1 milione di Germania e Spagna. Ma c’è ancora molto da fare per aumentare il tasso di occupazione delle donne tra 15 e 64 anni che nel nostro Paese è pari al 51,4%, inferiore di 13,7 punti percentuali rispetto al 65,1% della media Ue, e che ci colloca in fondo alla classifica dei Paesi europei.




Коментарі


Le ultime news 
Le ultime news
del territorio
bottom of page