EUSALP - Oggi a Milano il kick-off meeting che dà il via alla Presidenza italiana. Confartigianato Lombardia partecipa ai lavori.

28.02.2019

 

 

Passaggio delle consegne alla presidenza di EUSALP, la strategia macroregionale europea che coinvolge cinque paesi (Italia, Francia, Germania, Austria, Slovenia), due stati extra UE (Svizzera e Liechtenstein) e 48 regioni, tra cui le italiane Lombardia, Liguria, Val d'Aosta, Veneto, Friuli e le province autonome di Trento e Bolzano.

 

La strategia alpina punta a promuovere una gestione sostenibile dell’energia e delle risorse naturali e culturali e la protezione ambientale del territorio, ad aumentare lo sviluppo del territorio favorendo una mobilità sostenibile, una rafforzata cooperazione accademica tra i paesi e le regioni che ne fanno parte, nonché lo sviluppo di servizi, trasporti e infrastrutture per la sua comunicazione. 

 

EUSALP ha la caratteristica di mettere insieme regioni e territori che hanno omogeneità di esigenze, richieste e problematiche. Un aspetto non indifferente che deve diventare un esempio per l’Europa. Lavoreremo perché iniziative di questo genere, che nascono dal basso, possano essere valorizzate. Siamo infatti convinti che il futuro dell’Europa passi davvero da questo genere di organizzazioni”, ha dichiarato Attilio Fontana, Presidente di Regione Lombardia

 

Il 2019 è l'anno della Presidenza italiana, e oggi si è tenuto il kick-off meeting che ha visto Regione Lombardia ricevere per l’Italia, da parte del Tirolo, la presidenza per l’anno in corso di EUSALP.

 

Il tema principale della Presidenza italiana sarà la competitività del sistema macroregionale, considerato principalmente secondo la chiave di lettura della green economy.

"L'Italia intende connotare l'anno di presidenza su temi concreti di livello macroregionale, in primo luogo attraverso la promozione della creazione di nuove opportunità di lavoro nei settori della green economy  e delle tecnologie innovative, con una particolare attenzione all'imprenditoria giovanile", ha spiegato Raffaele Cattaneo, Assessore all'Ambiente e Clima di Regione Lombardia, in apertura all'incontro di oggi. 

 

Al kick-off meeting anche la presenza di Confartigianato Lombardia che ha portato il proprio contributo alla tavola rotonda sul tema delle sfide e opportunità legate a EUSALP per il 2019 e oltre. 

 

“Come Confartigianato Lombardia crediamo nel valore di EUSALP come strategia di coesione capace di contribuire alla realizzazione della coesione economica, sociale e territoriale di un’area che rappresenta la più importante area produttiva d’Europa, fatta di un’economia territoriale dinamica e innovativa costituita in gran parte da micro e piccole imprese” ha dichiarato Eugenio Massetti, Presidente Confartigianato Lombardia.

 

“Micro e piccole imprese che si caratterizzano per una grande propensione alla green economy e che nel guardare con interesse ad EUSALP chiedono azioni concrete che si traducano in effettiva crescita competitiva, anche sperimentando un nuovo modello di crescita e sviluppo sostenibile che valorizzi le vocazioni e le eccellenze territoriali”, ha concluso Gionni Gritti, Delegato alla Montagna Confartigianato e Presidente Confartigianato Sondrio.

 

Un recente sondaggio condotto dall’Osservatorio MPI Confartigianato Lombardia ci dice infatti che il 40,3% delle MPI hanno realizzato almeno un'azione finalizzata alla sostenibilità ambientale, quota che sale al 53,3% nel settore manifatturiero e che Un terzo (35,4%) delle imprese che hanno effettuato interventi si è concentrata su una sola azione finalizzata alla sostenibilità ambientale, mentre il 59,8% ne ha effettuate da due a cinque e una nicchia (4,9%) più attiva ne ha effettuate 6 ed oltre.

 

All’interno della cerimonia ufficiale di passaggio delle consegne, un significativo momento di valorizzazione dell’impresa a “valore artigiano”, simbolo dell’eccellenza italiana nel mondo e riconosciuto dall’UNESCO Patrimonio Immateriale dell’Umanità: il violino, con una performance violinistica realizzata con un prezioso strumento fornito dal Museo del Violino - Fondazione Antonio Stradivari di Cremona. 

 

Quindi i rappresentanti di alcuni dei Governi coinvolti si sono confrontati su prospettive e obiettivi del programma; presenti anche il Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, il Ministro degli Affari Regionali e delle Autonomie Erika Stefani e il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Marco Bussetti.

 

 

Video Intervista del Presidente di Regione Lombardia,  Attilio Fontana

Video Intervista di Raffaele Cattaneo, Assessore all’Ambiente e Clima di Regione Lombardia 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Le ultime news
Please reload

Le ultime news dal territorio
Please reload

Archivio