COMO - Confartigianato Como chiede ai Comuni l'affidamento diretto dei lavori alle micro imprese del territorio

05.03.2019

Confartigianato Imprese Como, attraverso le proprie delegazioni territoriali: Como, Cantù, Erba, Lomazzo, Lago e Valli e Villa Guardia, ha inviato una lettere a tutti i Sindaci dei Comuni interessati al provvedimento inserito nella Legge di Bilancio per il 2019, con il quale, ai commi 107 e seguenti sono stati stanziati contributi per quasi 400 milioni di euro da destinare ai Comuni fino a 20.000 abitanti per investimenti in opere pubbliche di manutenzione, per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale.

 

"Confartigianato, rappresentando le micro e piccole imprese del settore delle costruzioni – sottolinea il Presidente di Confartigianato Roberto Galli - ha sostenuto con favore la norma. Con questa iniziativa, sottoscritta congiuntamente con i colleghi Presidenti rappresentanti di tutto il nostro territorio: Gobetti, Marelli, Nava, Costa, Rainoldi, Butti, abbiamo voluto richiamare l’attenzione delle amministrazioni sulla modifica al codice degli appalti contenuta nella medesima legge (comma 912 della legge 145 del 2018) che, nel prevedere l’innalzamento della soglia per l’affidamento diretto a 150.000 euro potrà rappresentare un’occasione importantissima per il rapido utilizzo delle risorse a loro disposizione e sostenere l’economia locale".

 

"Il Ministero dell’Interno – conclude Galli - ha comunicato ai comuni interessati l’importo spettante per il “contributo piccoli investimenti legge di bilancio 2019”, che potrà consentire alle amministrazioni comunali, fin da subito dopo l’individuazione degli investimenti aggiuntivi rispetto a quelli già indicati nei piani triennali, l’avvio dell’esecuzione dei lavori entro il 15 maggio 2019".

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Le ultime news
Please reload

Le ultime news dal territorio
Please reload

Archivio