LEGGE DI BILANCIO - Confartigianato: "Manovra poco espansiva. Lotta evasione fiscale a senso unico"

18.10.2019

 

Il peso della sterilizzazione delle clausole di salvaguardia Iva azzera la manovra e sarà difficile allontanarsi dalla crescita "zerovirgola" puntando soltanto sulla lotta all'evasione, grande e condivisibile battaglia che appare però molto circoscritta e mirata a senso unico nei confronti delle piccole imprese. E' questo il primo commento di Confartigianato sulla manovra. 

 

In generale, sul fronte fiscale avvertiamo passi indietro sul fronte delle semplificazioni e delle agevolazioni introdotte negli ultimi anni, e l'imposizione di nuovi obblighi, con il risultato che 3,5 miliardi di euro nel prossimo triennio vengono sottratti ai piccoli imprenditori e al lavoro autonomo. Dopo aver chiesto alle imprese di obbligarsi alla emissione di fatture soltanto elettroniche (primo Paese al mondo con 60 milioni di abitanti) dal gennaio 2019; dopo che dal gennaio 2020 tutti gli scontrini e le ricevute emesse saranno immediatamente rese disponibili all’Amministrazione finanziaria; dopo tutto ciò che cosa si può ancora chiedere alle piccole imprese dal punto di vista degli obblighi fiscali?”.

 

Positiva la conferma di alcune detrazioni sulle ristrutturazioni che potrebbero favorire un po' di mercato, così come il sostegno alla spinta per Impresa 4.0.

 

Attendiamo testo finale.

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Le ultime news
Please reload

Le ultime news dal territorio
Please reload

Archivio