RIFIUTI – Con autorizzazioni a Regioni passo avanti per sbloccare economia circolare

28.10.2019

 

Il Senato ha recepito le sollecitazioni di Confartigianato per sbloccare le attività di recupero e trasformazione dei rifiuti svolte dalle imprese, consentendo alle Regioni di autorizzare il riciclo ‘caso per caso’. Si tratta di un passo avanti per 525.000 imprese artigiane di numerosi settori le cui attività di riciclo e riutilizzo rifiuti erano paralizzate dall’attuale confusione sulle competenze autorizzative di Stato e Regioni.


Confartigianato commenta positivamente il via libera del Senato all’emendamento al Dl ‘Salva imprese’ sul cosiddetto ‘end of waste’ che consente l’operatività delle autorizzazioni regionali caso per caso sulla base dei nuovi criteri europei e che fa salve le autorizzazioni esistenti.


Auspichiamo ora una più attenta valutazione sul meccanismo di controllo a campione, centralizzato a livello ministeriale, della conformità delle modalità operative e gestionali degli impianti di riciclo autorizzati dalle Regioni. Meccanismo che rischia di essere di difficile attuazione e di scarsa efficacia, oltre che di generare incertezza sull’efficacia dell’autorizzazione rilasciate e di aggiungere complicazioni alle attività di riciclo.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Le ultime news
Please reload

Le ultime news dal territorio
Please reload

Archivio