CORONAVIRUS – Regione Lombardia: fino al 13 aprile 2020 conferma misure restrittive e obbligo di mascherine

04.04.2020

 

Il Presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha firmato oggi la nuova Ordinanza regionale, che proroga fino al 13 aprile le misure restrittive previste dalle precedenti Ordinanze regionali del 21, 22 e 23 marzo, introducendo alcune novità:

 

  • l'obbligo per chi esce dalla propria abitazione di proteggere sé stessi e gli altri coprendosi naso e bocca con mascherine o anche attraverso semplici foulard e sciarpe;

  • l’obbligo per gli esercizi commerciali aperti di fornire ai propri clienti guanti monouso e soluzioni idroalcoliche per l'igiene delle mani;

  • la possibilità di acquistare articoli di cartoleria all'interno degli esercizi commerciali che vendono alimentari o beni di prima necessità (che sono quindi aperti);

  • la possibilità di vendere fiori e piante, ma solo tramite consegna a domicilio.

 

Restano in vigore le misure restrittive già stabilite per l'intero territorio lombardo lo scorso 21 marzo con ordinanza regionale. In particolare si conferma la sospensione delle attività alberghiere - con le eccezioni già in vigore - delle attività professionali, scientifiche e tecniche, dei mercati, sia coperti che scoperti, e tutte le attività non essenziali.

 

Resta salvo quanto previsto dalle misure adottate con i Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri in vigore che prevedono fino al 13 aprile:

 

  • il divieto di trasferimento o spostamento ad altro Comune, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute;

  • la sospensione di eventi e competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati e le sedute di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, all’interno degli impianti sportivi di ogni tipo.

 

In caso di mancato rispetto delle misure verranno applicate le sanzioni di cui all'art. 4 del decreto-legge n. 19/2020 del 25 marzo 2020, ossia multe da 400 a 3000 euro, salvo che non si configuri un'ipotesi di reato.

 

La nuova ordinanza entra in vigore domani, domenica 5 aprile fino a lunedì 13 aprile 2020.

 

QUI l'Ordinanza n. 521

 

 

 

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SULLA NOSTRA PAGINA DEDICATA ALL’EMERGENZA.

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Le ultime news
Please reload

Le ultime news dal territorio
Please reload

Archivio