CORONAVIRUS – Gli imprenditori di Confartigianato Bergamo a "Porta a Porta"

10.04.2020

 

 

Due imprenditori di Confartigianato Bergamo sono stati intervistati nella puntata di "Porta a Porta" trasmessa nella serata di ieri.

Lorenzo Pinetti e Nausicaa Berbenni hanno raccontato le difficoltà di fare impresa ai tempi del Covid-19, tra calo del fatturato e incertezza sul futuro.

 

Lorenzo Pinetti ha ricordato di aver chiuso l'azienda, dove produce pelletteria e accessori per la casa di alto artigianato, già dal 9 marzo, per prevenire eventuali contagi, ma che a suo parere "non è comunque giusto addossare la responsabilità della mancata zona rossa a Bergamo agli imprenditori, perchè la decisione doveva essere politica". 

Guardando al futuro, la preoccupazione va anche alla sospensione di tutte le più importanti fiere di settore, dal Salone del Mobile a quelle in Europa e Russia, che sono uno dei principali veicoli del business aziendale.

 

Parla di un calo di fatturato dell'80% Nausicaa Berbenni, titolare di una pasticceria a Montello: "Abbiamo chiuso da subito, lasciando solo un piccolo servizio di consegne a domicilio: abbiamo dovuto adattarci molto velocemente a questa situazione, ma è veramente difficile capire come si evolverà e come dovremo agire. Certo un calo del fatturato così importante, se si protrae a lungo, significa dover chiudere l'attività".

 

 

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SULLA NOSTRA PAGINA DEDICATA ALL’EMERGENZA.

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Le ultime news
Please reload

Le ultime news dal territorio
Please reload

Archivio