CORONAVIRUS - Decreto Rilancio: Massetti “Le modalità e i tempi di attuazione delle misure saranno determinanti. Occorre però guardare avanti, zero burocrazia e pensare ad un Piano di rilancio del Paese”

14.05.2020

 

 

 

 

"Il Decreto Rilancio, per come lo conosciamo oggi, coglie certamente una serie di richieste che abbiamo fatto per rimettere in gioco le imprese e il lavoro - ha dichiarato Eugenio Massetti, Presidente di Confargianato Lombardia. Ci preoccupano le modalità e i tempi di attuazione delle misure - contiuna Massetti - che faranno la differenza perchè gli esempi precedenti ci dicono altro: che vince la burocrazia a discapito della velocità di reazione, che è determinante"

 

Il Presidente Massetti sottolinea inoltre come il decreto guardi ancora all’emergenza - corretto per un verso - con solo qualche apertura al rilancio dell’economia, che non si può pensare possa essere sufficiente a recuperare il gap di competitività.

 

Occorre guardare avanti, zero burocrazia e pensare ad un Piano di rilancio del Paese pur nella consapevolezza di un contesto difficile se si pensa al rapporto debito/PIL che si attesterà al 150%. Bisognerà passare dai sussidi agli investimenti con il coraggio di attuare alcune riforme strutturali a partire da quella del fisco.

 

Lo sforzo che stanno facendo gli imprenditori, ed in particolare i piccoli, deve essere sostenuto non solo con interventi risarcitori, ma contribuendo a creare un contesto favorevole, senza demonizzazioni, sostenendo il mercato interno e recuperando la reputazione del Made in Italy all’estero.

 

 

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SULLA NOSTRA PAGINA DEDICATA ALL’EMERGENZA.

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Le ultime news
Please reload

Le ultime news dal territorio
Please reload

Archivio