SEMPLIFICAZIONE – Il contributo di Confartigianato Lombardia al Progetto di Legge Regionale. Massetti: "Un segnale di fiducia importante verso le imprese"

07.07.2020

 

 

 

Procede l’iter verso il Progetto di Legge Regionale sulla semplificazione, presentato oggi in conferenza stampa dal Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, insieme all’Assessore Regionale al Bilancio e Semplificazione Davide Caparini.

 

“Alla base della nostra iniziativa c'è soprattutto la semplificazione amministrativa e la riduzione degli oneri a carico di chi deve compiere determinate procedure. È una proposta importante. Da troppo tempo si parla di semplificare, sburocratizzare. La nostra Giunta ha già fatto passi avanti fondamentali e questo è un ulteriore progresso. Sottolineo che con questo impianto normativo renderemo più snella, veloce e efficace la nostra burocrazia consentendo di attrarre piu' investimenti anche a livello internazionale", ha affermato Fontana.

 

Il progetto di legge regionale approvato dalla Giunta Regionale il 30 giugno 2020, che passerà alla discussione in Consiglio Regionale entro il mese di luglio, contiene numerose proposte normative che hanno come comune denominatore la volontà di semplificare le procedure amministrative e di ridurre gli oneri a carico di cittadini ed imprese, non solo per le esigenze della fase post-emergenza Covid-19, ma anche per una più strutturale sburocratizzazione dei procedimenti. La proposta approvata in Giunta, le cui delibere attuative sono previste nel mese di settembre, al termine dell’iter consiliare, introduce semplificazioni a favore di cittadini, imprese, enti locali, per accelerare processi e decisioni su investimenti e opere infrastrutturali.

La logica del progetto è quella di garantire l’unicità delle decisioni da parte delle pubbliche amministrazioni, la garanzia di tempi certi per cittadini e imprese, la riduzione delle sovrapposizioni di leggi e norme, la digitalizzazione per accelerare e facilitare l’iter amministrativo, l’assunzione di responsabilità da parte di cittadini e imprese, il ricorso all’autocertificazione e lo svolgimento di controlli ex post.

 

Un tema, quello della semplificazione, particolarmente sentito dalle MPI lombarde, come ha sottolineato nel suo intervento video il Presidente di Confartigianato Lombardia Eugenio Massetti: “La semplificazione amministrativa è fondamentale per la competitività di un territorio: sono noti i costi dell’emergenza provocata dalla burocrazia – la burodemia – sul PIL nazionale e regionale. Un aspetto che è emerso ancora più chiaramente nel corso della recente pandemia, che ha evidenziato anche come la digitalizzazione sia un fattore chiave per accelerare la velocità di risposta della P.A. Crediamo che una vera riforma debba basarsi sulla coniugazione tra semplificazione e digitalizzazione, sul garantire l’interoperabilità dei sistemi informativi e sulla ricerca di un approccio alla semplificazione che segua il ciclo di vita di un’impresa”.

 

“La proposta di Regione Lombardia non rappresenta solamente un ulteriore passo nel percorso verso una sempre maggiore semplificazione. – ha concluso Massetti – È anche la dimostrazione della volontà di Regione di superare la cultura del sospetto verso l’impresa, alimentando un rapporto di fiducia che è oggi ancora più determinante per costruire una ripartenza verso una “nuova normalità””.

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Le ultime news