Home

Olimpiadi 2026: I valori dell’artigianato italiano per Milano Cortina 2026

Firmata la partnership tra il Comitato Organizzatore dei Giochi Olimpici e Paralimpici italiani e le Confartigianato Imprese di Lombardia e Veneto.

Una partnership strategica per portare i valori dell’artigianato italiano in cima al mondo. È con questo presupposto che il Comitato Organizzatore dei Giochi Olimpici e Paralimpici italiani e le Confartigianato di Lombardia e Veneto, hanno oggi annunciato una collaborazione che li vedrà compagni di viaggio fino a Milano Cortina 2026.

Per il Presidente di Confartigianato Lombardia Eugenio Massetti il protocollo rappresenta un primo passo concreto per coinvolgere in questo grande evento il territorio dove avrà sede, e le imprese che su quel territorio operano.


L’accordo rientra in un percorso inclusivo di avvicinamento ai Giochi e consentirà di stabilire un dialogo continuo tra il mondo dell’artigianato e le prossime Olimpiadi e Paralimpiadi italiane. Una collaborazione anche finalizzata a coinvolgere le imprese artigiane nelle procedure di selezione per l’affidamento delle forniture, dei servizi e dei lavori che si renderanno necessari alla realizzazione dell’evento. Il tutto in via non esclusiva e comunque nel pieno rispetto dei principi di trasparenza, concorrenza e non discriminazione.


Per il 21,7% delle MPI lombarde le Olimpiadi potranno fare da volano per la ripresa futura. Per 1 MPI su 5 le attività preparatorie e l’evento stesso delle Olimpiadi 2026 potranno rappresentare un’opportunità di sviluppo per l’impresa. Tale quota si alza al 43,5% se consideriamo le sole imprese che intercettano direttamente o indirettamente la domanda turistica. A livello settoriale le MPI che vedono nell’evento un’opportunità anche di ripresa sono per lo più: Taxi e NCC, Noleggio autobus con conducente, Bevande, Distillerie e Birrifici e Comunicazione - grafici e fotografi. Quattro dei settori che hanno subito in modo più pesante lo shock pandemico.


Olimpiadi 2026:

opportunità di sviluppo per più di 1 MPI lombarda su 5

Elaborazione Osservatorio MPI Confartigianato Lombardia su dati aggiornamento inizio 2021 survey "Effetti del coronavirus sulle MPI"


“La fiducia delle Confartigianato Imprese di Lombardia e Veneto e degli artigiani che queste rappresentano, significa molto per noi”, dichiara Vincenzo Novari, amministratore delegato della Fondazione Milano Cortina 2026. “Con i Giochi del 2026 l’Italia parlerà al Mondo e un messaggio fondamentale riguarderà la cultura dell’eccellenza di cui può fregiarsi il nostro artigianato”. “In un momento così difficile per il nostro Paese”, ha poi concluso, “siamo felici di iniziare questo percorso comune di avvicinamento alle Olimpiadi e Paralimpiadi Italiane con gli amici delle Confartigianato”.

Le imprese a valore artigiano, sono pronte ad accogliere con entusiasmo e dare il contributo per la riuscita del grande evento, come ci illustra Gionni Gritti, Presidente di Confartigianato Sondrio e Delegato Politiche per la Montagna per Confartigianato Lombardia.


A rafforzare il binomio Fondazione Milano Cortina 2026 e le Confartigianato Imprese di Lombardia e Veneto hanno inoltre dato il via ad una collaborazione sui social che partirà nei prossimi giorni. Una serie di videoclip vedranno imprenditori delle due regioni raccontare, attraverso i loro mestieri, i valori che uniscono le Olimpiadi e le Paralimpiadi al mondo dell’artigianato.


Seguici sui nostri social

YouTube | LinkedIn | Twitter


E su quelli della Fondazione Milano Cortina 2026

Facebook | Instagram | YouTube | Twitter


Le ultime news 
Le ultime news
del territorio

 

SEGUICI SU

  • Twitter Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • LinkedIn Icona sociale
  • Flickr Icona sociale

Confartigianato Imprese Lombardia ha sede in Viale Vittorio Veneto 16/a - 20124 MILANO

tel. +39.02.2023251 - fax +39.02.2043502 - C.F. 80154990156 - [email protected]

© 2018 Confartigianato Imprese Lombardia - Tutti i diritti riservati

Dati e informazioni contenute in questo sito possono essere liberamente utilizzati salvo citarne l'origine. 

Privacy and Cookie Policy