Home

RECOVERY PLAN – Confartigianato: “No a pregiudizi su MPI. ‘resetti’ habitat per tutte le imprese”


 

"Attenzione a non partire con il piede sbagliato indicando nel Recovery Plan, tra le cause dell’insufficiente crescita italiana, la ridotta dimensione media delle imprese”. È il richiamo al Governo espresso dal Presidente di Confartigianato Marco Granelli il quale si riferisce ad un passaggio delle anticipazioni del Piano nazionale di ripresa e resilienza in cui la ridotta dimensione media delle imprese italiane è considerata un nodo da risolvere per rilanciare lo sviluppo. “Si tratta – sottolinea Granelli – di un pregiudizio smentito dai fatti: ad esempio, nel settore manifatturiero proprio l’Italia, tra il 2015 e il 2019, ha registrato una crescita del valore aggiunto del 7,6%, ben superiore a quella di Germania e Francia che hanno imprese mediamente più grandi rispetto al nostro Paese”.


"Il problema dell’Italia – fa rilevare il Presidente Granelli – non sono i piccoli imprenditori ma l’ambiente che li circonda. Non ci servono ‘ormoni della crescita’ per le aziende. Quello che deve cambiare sono le condizioni di un habitat nazionale poco favorevole all’iniziativa economica, sia essa micro, piccola, media o grande”.


"Il Recovery Plan – aggiunge Granelli – è l’occasione imperdibile per ‘resettare’ il sis