Home

CORONAVIRUS - Nuovo DPCM proroga al 7 ottobre le misure di contenimento

Aggiornato il: set 10


Con nuovo DPCM firmato ieri dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte vengono prorogate fino al 7 ottobre le norme anti-Covid previste dal precedente DPCM del 07 agosto scorso e dalle Ordinanze del Ministero della Salute del 12 e 16 agosto 2020.


Obbligo mascherina


Restano in vigore le norme sull’utilizzo della mascherina – salvo diverse ordinanze locali –obbligatoria nei luoghi chiusi e in quelli aperti quando non può essere garantita la distanza di un metro tra le persone. Esclusi dall’utilizzo obbligatorio della mascherina disabili e bambini sotto i 6 anni.


Mezzi pubblici e scuolabus

La capienza massima è stata portata all’80% con l’obbligo – già presente – di indossare la mascherina. Obbligatorie paratie laddove non è possibile garantire il distanziamento. Sugli scuolabus, qualora la permanenza degli alunni non superi i 15 minuti, è consentita la capienza massima.


Stadi e Discoteche

Confermata la chiusura degli stadi, dove le partite continueranno a svolgersi a porte chiuse (quindi senza pubblico) e delle discoteche e sale da ballo.


Rientro in Italia

Resta inoltre l’obbligo del tampone per tutti coloro i quali hanno fatto rientro in Italia da paesi a rischio elevato (Spagna, Malta, Grecia e Croazia). Le persone che nei 14 giorni precedenti siano stati in uno dei citati paesi possono rientrare in Italia solo con un test negativo effettuato non più di 72 ore prima del rientro, oppure con un tampone effettuato in aeroporto, porto o frontiera entro 48 dal ritorno in Italia. In alternativa, potranno effettuare il test sul territorio, in una delle Asl competenti rimanendo in isolamento fiduciario fino all’effettuazione del tampone. Confermato anche l’obbligo di quarantena per chi arriva da Romania e Bulgaria, e il divieto di ingresso dai seguenti stati: Armenia, Bahrein, Bangladesh, Brasile, Bosnia Erzegovina, Cile, Kuwait, Macedonia del Nord, Moldova, Oman, Panama, Perù, Repubblica Dominicana, Serbia, Montenegro e Kosovo.


Ricongiungimenti internazionali

Tra le novità introdotte dal DPCM la possibilità di ingresso nel territorio nazionale di persone provenienti da Paesi “off limits” per raggiungere il domicilio, l’abitazione e la residenza di una persona, anche non convivente, con la quale vi sia una stabile relazione affettiva. L’ingresso è subordinato alla sottoscrizione di autocertificazione che servirà anche per la comunicazione alla ASL e sarà obbligatoria una quarantena di 14 giorni.


QUI il DPCM 7 settembre 2020

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SULLA NOSTRA PAGINA DEDICATA ALL’EMERGENZA.



Le ultime news 
Le ultime news
del territorio

SEGUICI SU

  • Twitter Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • LinkedIn Icona sociale
  • Flickr Icona sociale

Confartigianato Imprese Lombardia ha sede in Viale Vittorio Veneto 16/a - 20124 MILANO

tel. +39.02.2023251 - fax +39.02.2043502 - C.F. 80154990156 - [email protected]

© 2018 Confartigianato Imprese Lombardia - Tutti i diritti riservati

Dati e informazioni contenute in questo sito possono essere liberamente utilizzati salvo citarne l'origine. 

Privacy and Cookie Policy