Home

MOBILITA' - La filiera della bicicletta ad alta vocazione artigiana


In un momento in cui c'è grande attenzione sulla mobilità sostenibile, la bicicletta torna protagonista quale mezzo ecologico per eccellenza.

L'Osservatorio MPI di Confartigianato Lombardia ha tracciato, partendo dal Rapporto Artibici 2020 pubblicato dall'Ufficio Studi di Confartigianato, il perimetro della filiera della bicicletta in Lombardia: in Lombardia operano 557 imprese di cui il 68,2% sono imprese artigiane (quasi 3 volte il 25,5% dell'artigianato sul totale imprese), pari a 380 unità (di cui l’80% esegue riparazioni). Nella filiera la nostra regione è la prima sia per numero di imprese totali che artigiane. Tra le province a più alta vocazione alla filiera della bici -secondo l’indice che indica una elevata specializzazione settoriale delle imprese per valori superiori a 150- troviamo, al 2° posto, dopo Bolzano, la provincia lombarda di Sondrio (con indice pari a 278). Nella medesima classifica tra le prime 25 province maggiormente specializzate troviamo anche Lodi (198), Cremona (194) e Varese (157). Per l’artigianato tra le province lombarde è Lodi a presentare una maggiore specializzazione nella filiera della bici, posizionandosi 6^ nella classifica nazionale.

La composizione settoriale vede il 62,1% delle imprese della filiera operare nella Riparazione di biciclette, articoli sportivi e attrezzature da campeggio (346 imprese), il 20,8% nella Fabbricazione e montaggio di biciclette (116 imprese), il 9,7% nel Noleggio di biciclette (54 imprese) ed il 7,4% nella Fabbricazione parti e accessori per biciclette (41 imprese).

Per quanto riguarda l’artigianato si osserva che la Riparazione concentra l’80,0% delle imprese (304 imprese), quota superiore di ben 17,9 punti rispetto a quella rilevata per il totale delle imprese, segue la Fabbricazione e montaggio di biciclette con il 15,5% (59 imprese) e la Fabbricazione di parti ed accessori per biciclette con il 4,5% (17 imprese).

Nella filiera, sono artigiane oltre 2 imprese su 3 (68,2%), ma si arriva a contare quasi 9 imprese artigiane su 10 (87,9%) nella Riparazione di biciclette, articoli sportivi e attrezzature da campeggio; metà delle imprese sono artigiane nella Fabbricazione e montaggio di biciclette con una quota del 50,9% seguita a poca distanza dalla Fabbricazione di parti ed accessori per biciclette con una quota del 41,5% mentre risulta assente la presenza dell’artigianato nel Noleggio di biciclette.


L’utilizzo della bicicletta - L’analisi degli ultimi dati dell’Istat evidenzia che in Lombardia nel 2019 sono 213.000 i lombardi che usano la bicicletta per andare al lavoro ed a scuola o in università; il 2,0% degli under 35 la utilizza per andare a scuola o all’università. Sono 21 le persone che in Lombardia usano la bicicletta per andare al lavoro ed a scuola o in università ogni mille abitanti, valore superiore ai 17 ogni 1.000 abitanti rilevato in media a livello nazionale.