Home

SICUREZZA ICT - La crescita della digitalizzazione richiede attenzione alla sicurezza informatica



 

Il Covid-19 ha spinto una maggior platea di MPI all'utilizzo di strumenti digitali. I dati dell'ultimo sondaggio d'ascolto effettuato ad inizio febbraio dall’Osservatorio MPI di Confartigianato Lombardia, a cui hanno partecipato circa 2 mila imprenditori lombardi, evidenziano infatti che la quota di MPI che a seguito dell'emergenza sanitaria utilizza almeno uno strumento digitale è salita di 10,6 punti passando da 53,8% a 64,4%. In particolare, rispetto al periodo pre emergenza Covid-19, è crescita la quota di imprese che hanno usufruito di piattaforme per la formazione on line (+11,6 p.) e di piattaforme di conference call (+9,6 p.). Restano comunque gli strumenti più utilizzati il sito web (40%) e i social network (38%).


I dati Unioncamere - ANPAL, Sistema Informativo Excelsior riferiti all’intero anno 2020 ci permettono di cogliere un’altra evidenza, nel 2020 a fronte di una maggiore propensione verso il digitale per produrre, per comunicare e per vendere si osserva anche un incremento della quota di imprese di micro piccole dimensioni (1-49 dipendenti) che hanno effettuato investimenti in sicurezza informatica.