Home

CORONAVIRUS – Siglato l'accordo per gli ammortizzatori sociali in deroga per la Lombardia


È stata firmata questa mattina una delle prime misure straordinarie a sostegno delle imprese lombarde in difficoltà in seguito all’emergenza coronavirus.


Secondo l’accordo, per il quale vengono messi a disposizione 135 milioni di euro, i datori di lavoro che non possono usufruire degli ammortizzatori ordinari potranno accedere alla Cassa Integrazione in Deroga, con condizioni specifiche per le imprese che hanno sede nella ex “zona rossa” e per le altre imprese lombarde. È inoltre prevista un’indennità per i lavoratori autonomi della ex “zona rossa”, nella misura di 500 euro mensili per un massimo di tre mesi.


Mentre i datori di lavoro e i lavoratori autonomi della ex “zona rossa” sono dispensati dall’obbligo di sottoscrizione di apposito accordo sindacale, sono previsti accordi sindacali per tutti gli altri datori di lavoro.


L'accordo sindacale non potrà superare la durata prevista dal DL. 9/2020, a partire dal 23.02.2020 e potrà prevedere la richiesta di CIGD comprendendo riduzioni e sospensioni con decorrenza antecedente alla data di sottoscrizione.


“Questo accordo rappresenta una prima importante misura a sostegno delle imprese e dei lavoratori autonomi colpiti dalle conseguenze economiche derivanti dall’emergenza Coronavirus. La situazione è in costante evoluzione, ma si annunciano settimane davvero difficili sotto tutti i profili, anche quello economico. – commenta il Presidente di Confartigianato Lombardia, Eugenio Massetti – Ci auguriamo che l’attenzione di Regione Lombardia, così come quella del Governo e dell’Europa, restino alte nel sostenere la ripartenza delle imprese, con strumenti commisurati alla situazione straordinaria che stiamo vivendo”.


Le domande per la concessione della cassa integrazione in deroga e quelle per il riconoscimento dell'indennità lavoratori autonomi devono essere presentate alla Regione Lombardia per via telematica, dalla data di apertura del sistema che sarà comunicata sul portale regionale. Evidenziamo che, alla luce di quanto disposto dal DPCM 8/2020 che identifica l’intera Regione Lombardia come zona a rischio, è possibile che nei prossimi giorni vengano apportate delle modifiche all’accordo.


Ricordiamo inoltre che la bilateralità artigiana, attraverso il Fondo di Solidarietà – FSBA, si è già attivata con uno specifico intervento fino a venti settimane nell’arco del biennio mobile e che l’intervento è a sostegno dei tutte le imprese artigiane lombarde. Le sedi territoriali di Confartigianato in Lombardia sono per informazioni rispetto alle misure attive.



TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SULLA NOSTRA PAGINA DEDICATA ALL’EMERGENZA.




Le ultime news 
Le ultime news
del territorio

SEGUICI SU

  • Twitter Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • LinkedIn Icona sociale
  • Flickr Icona sociale

Confartigianato Imprese Lombardia ha sede in Viale Vittorio Veneto 16/a - 20124 MILANO

tel. +39.02.2023251 - fax +39.02.2043502 - C.F. 80154990156 - [email protected]

© 2018 Confartigianato Imprese Lombardia - Tutti i diritti riservati

Dati e informazioni contenute in questo sito possono essere liberamente utilizzati salvo citarne l'origine. 

Privacy and Cookie Policy